Quali sono i regolamenti per le Venture Capital Industries depositate dal governo centrale?

Regolamentazione per l'industria del capitale di rischio da parte del governo centrale:

Le summenzionate linee guida del Venture Capital sono state revocate dal governo centrale. SEBI è stato nominato organismo di regolamentazione per le società di capitali di rischio o fondi a partire dal 25 gennaio 1995. SEBI ha pubblicato un documento consultivo per inquadrare le regole per Venture Capital Industry, che è riprodotto qui sotto:

Cortesia di immagine: bothsides.wpengine.netdna-cdn.com/wp-content/uploads/2011/06/brick-wall.jpg

Principali tendenze:

(i) Un'ampia percentuale di fondi è stata utilizzata in aree ad alta tecnologia. Sebbene i fondi siano stati messi a disposizione anche dei settori non manifatturieri e non tecnologici, ma costituiscono solo una piccola percentuale del totale dei fondi impiegati. Un istinto di branco è chiaramente distinguibile, ogni capitalista di Venture che guarda alle aree high-tech come la destinazione più desiderata.

(ii) Tra le fasi per le quali i finanziamenti sono resi disponibili, le espansioni di start-up e il turnaround sono stati i preferiti dei capitalisti di Venture. Il capitale delle sementi è cospicuo per la sua quasi completa assenza. Anche gli acquisti da parte della direzione sono rari, ovviamente perché le norme relative agli acquisti sono così complicate che questo business non è disponibile per il finanziamento.

(iii) Le società Venture Capital in India raccolgono fondi sia da fondi azionari sia da fondi di Venture Capital chiusi. Può essere menzionato qui gli investitori nelle società Venture Capital non sono stati premiati finora con alti dividendi. Piuttosto, in molti casi, hanno perso il loro investimento, con la conseguente repulsione di fare questo investimento.

(iv) I venture capitalist sono estremamente selettivi nel fare investimenti. Circa l'80% delle proposte viene respinto. Tenendo in considerazione le grandi attività non performanti trasportate dalle banche, nonostante le loro capacità ed esperienza, le apprensioni dei capitalisti di Venture sono comprensibili.

(v) Il segmento dei prodotti e macchinari industriali è al vertice nella finanza di Venture Capital. L'industria del software è emersa come il prossimo miglior favorito dei capitalisti Venture. Con investimenti pari a Rs. 2599, 32 milioni nel 1997, i prodotti industriali e le macchine continuano a essere la scommessa per il finanziamento di Venture Capital nel paese.

Gli investimenti in progetti software sono quadruplicati nel 1997, con Rs. 1832, 68 milioni sono stati pompati in 87 progetti rispetto a Rs. 481, 06 milioni in 58 progetti nel 1996. I prodotti relativi al consumo e l'industria alimentare e di trasformazione sono stati rispettivamente tagliati al terzo e al quinto posto, con investimenti per un totale di Rs. 1412, 74 milioni in 58 progetti e Rs. 500, 06 milioni su 50 progetti.

(vi) Un improvviso aumento dell'interesse nel settore Venture Capital è visibile. Il pool di fondi disponibili per gli investimenti nel settore dell'Indiana Venture Capital è quasi raddoppiato a Rs. 25595, 17 milioni nel 1997 di cui Rs. 10.000, 46 milioni sono stati investiti in 691 progetti. Al contrario, nel 1996 Rs. 14019, 08 milioni erano disponibili per investimenti di cui Rs. 6728, 50 milioni sono stati investiti in 622 progetti.

(vii) Per quanto riguarda la regione, l'India del Sud ha continuato a dominare lo scenario Venture Capital non solo in termini di attrarre il maggior numero di investimenti, ma anche per oltre la metà del totale dei progetti investiti nel 1997 situati in quella regione. Mentre l'India del Sud ha investito investimenti di Rs. 4108, 39 milioni in 318 progetti, la regione occidentale del paese è venuto accanto con Rs. 3894, 15 milioni investiti in 238 progetti.

(viii) Le istituzioni finanziarie indiane devono ancora riorientare le loro politiche di finanziamento per soddisfare le massime di Venture Capital. Il tradizionale conservatorismo di queste organizzazioni rende il loro approccio a volte inaccettabile. Non riescono a riconoscere che i normali criteri di indebitamento: equità e esistenza di sicurezza non sono i criteri per valutare il progetto Venture Capital.

(ix) Sfortunatamente Venture Capital viene utilizzato per finanziare progetti di aziende già consolidate con una comprovata esperienza. La sottoscrizione diretta di azioni in nuove società che possono o meno comportare nuove tecnologie o altri rischi correlati non possono essere definiti come attività di Venture Capital se i promotori provengono da grandi gruppi ben conosciuti, hanno un buon track record e risorse e portano anche in tecnologia collaudata.