Flusso principale di 6 fonti di fondi

Alcune delle importanti fonti di finanziamento per un'azienda sono le seguenti:

Fonte del Fondo 1. Fondi derivanti da operazioni o profitti commerciali:

I profitti da negoziazione o i profitti derivanti dalle operazioni dell'azienda sono la più importante e importante fonte di finanziamento. Le vendite sono la principale fonte di afflusso di fondi nel business in quanto aumentano le attività correnti (denaro, debitori o fatture da ricevere), ma allo stesso tempo i fondi fuori dal mercato per le spese e il costo dei beni venduti.

Pertanto, l'effetto netto delle operazioni sarà una fonte di fondi se l'afflusso dalle vendite supera il deflusso per le spese e il costo dei beni venduti e viceversa. Ma va ricordato che i fondi derivanti da operazioni non significano necessariamente il profitto come indicato dal conto profitti e perdite di un'impresa, perché ci sono molti elementi non finanziari o non operativi che possono essere stati addebitati o accreditati a fini di lucro e conto perdite.

Gli esempi di tali voci sul lato del debito di un conto profitti e perdite sono: Ammortamento di attività fittizie e intangibili quali avviamento, spese preliminari e sconto all'emissione di azioni e obbligazioni cancellate; Appropriazione di guadagni trattenuti, come trasferimenti a riserve, ecc., Deprezzamento ed esaurimento; Perdita sulla vendita di immobilizzazioni; Pagamento del dividendo, ecc.

Le voci non di fondi sono quelle che possono essere spese operative ma non incidono sui fondi dell'azienda, ad esempio, per gli ammortamenti addebitati sul conto profitti e perdite, i fondi in realtà non cessano l'attività. Gli elementi non operativi sono quelli che, sebbene possano comportare il deflusso di fondi ma non sono correlati alle operazioni di negoziazione dell'attività, come la perdita sulla vendita di macchinari o il pagamento di dividendi. Le modalità di calcolo dei fondi da operazioni sono state discusse nelle pagine seguenti.

Fondamentalmente, ci sono due metodi per calcolare i fondi dalle operazioni:

a) Il primo metodo consiste nel preparare nuovamente il conto profitti e perdite prendendo in considerazione solo i fondi e le voci operative che comportano fondi e sono connessi alla normale attività dell'impresa. Il dato di bilanciamento in questo caso sarà costituito da fondi generati da operazioni o fondi perduti in operazioni a seconda che il lato reddito o credito del conto profitti e perdite ecceda il lato spesa o debito del conto profitti e perdite o viceversa.

(b) Il secondo metodo (che è generalmente utilizzato) è quello di procedere dalla figura dell'utile netto o della perdita netta come ricavata dal conto profitti e perdite già preparato.

I fondi derivanti da operazioni con questo metodo possono essere calcolati come sotto:

Illustrazione 1:

BM Company presenta le seguenti informazioni e ti viene richiesto di calcolare i fondi dalle operazioni:

Illustrazione 2:

Calcola "Fondi da operazioni" dalle informazioni fornite di seguito al 31 marzo 2005:

(i) Utile netto per l'esercizio chiuso al 31 marzo 2011, Rs 6, 50.000.

(ii) Guadagno sulla vendita di Rs 35.500 di costruzione.

(Ciao) La buona volontà appare nei libri di Rs 1, 80.000 su quel 10% è stato cancellato durante l'anno.

(iv) I vecchi macchinari per un valore di Rs 8.000 sono stati venduti per Rs 6.500 durante l'anno.

(v) Rs 1, 25.000 sono stati trasferiti al Fondo di riserva generale.

(vi) Ammortamento è stato fornito durante l'anno su macchine e mobili al 20% il cui costo totale è Rs 6, 50.000.

Illustrazione 3:

Dal seguente Conto profitti e perdite calcola i fondi da operazioni:

Fonte del Fondo n. 2. Emissione del capitale sociale:

Se durante l'anno si verifica un aumento del capitale azionario, sia esso privilegiato o azionario, significa che il capitale è stato aumentato nel corso dell'anno. Il rilascio di azioni è una fonte di finanziamento in quanto costituisce un flusso di fondi. Anche le chiamate ricevute da azioni parzialmente pagate costituiscono un afflusso di fondi.

Va inoltre ricordato che si tratta dei proventi netti derivanti dall'emissione del capitale azionario che costituisce una fonte di fondi e quindi nel caso in cui le azioni siano emesse a premio, anche l'importo del premio raccolto diventerà una fonte di finanziamento. Lo stesso vale quando le azioni sono emesse a sconto; non sarà il valore nominale delle azioni ma la realizzazione effettiva dopo aver dedotto lo sconto che ammonterà al flusso di fondi.

Ma a volte le azioni sono emesse diversamente che in contanti, le seguenti regole devono essere seguite:

(i) L'emissione di azioni o la vendita di azioni parzialmente liberate come interamente liberate dagli utili accumulati sotto forma di azioni gratuite non è una fonte di finanziamento.

(ii) Le emissioni di azioni per corrispettivo diverso dalle attività correnti quali l'acquisto di terreni, macchinari, ecc. non costituiscono afflussi di fondi.

(iii) Anche la conversione di obbligazioni o prestiti in azioni non costituisce afflusso di fondi.

In tutti e tre i casi sopra menzionati, entrambi gli importi in questione sono non correnti e non comportano alcuna attività o fondi correnti.

Fonte del Fondo # 3. Emissione di obbligazioni e aumento di prestiti, ecc .:

Emissione di obbligazioni o raccolta di prestiti (a lungo termine), sia garantiti che non garantiti, determinano il flusso di fondi nel business. L'afflusso di fondi è il ricavato effettivo derivante dall'emissione di tali obbligazioni o la raccolta di prestiti, vale a dire, compreso l'importo del premio o l'eventuale sconto.

Tuttavia, i prestiti raccolti a titolo di corrispettivo diverso da un attivo corrente, come per l'acquisto di un edificio, non costituiranno un flusso di fondi in quanto in tal caso i conti in questione sono solo fissi o non correnti.

Fonte del Fondo # 4. Vendita di attività fisse (non correnti) e investimenti a lungo termine o commerciali:

Quando vengono vendute attività fisse o non correnti come terreni, edifici, impianti e macchinari, mobili, investimenti a lungo termine, ecc., Essa genera fondi e diventa una fonte di finanziamento. Tuttavia, si deve ricordare che se un bene fisso viene scambiato con un altro bene fisso, non costituisce un afflusso di fondi perché non sono coinvolte attività correnti.

Fonte del Fondo # 5. Ricevute non commerciali:

Qualsiasi ricevuta non di negoziazione come il dividendo ricevuto, il rimborso delle tasse, l'affitto ricevuto, ecc. Aumenta anche i fondi ed è considerato una fonte di finanziamento perché tale reddito non è incluso nei fondi derivanti dalle operazioni.

Fonte del Fondo n. 6. Diminuzione del capitale circolante:

Se il capitale circolante diminuisce durante il periodo corrente rispetto al periodo precedente, significa che c'è stato un rilascio di fondi dal capitale circolante e costituisce una fonte di finanziamento.