Analisi del sistema: obiettivi, motivi e strumenti

Leggi questo articolo per informazioni sull'analisi del sistema. Dopo aver letto questo articolo imparerai a conoscere: 1. Obiettivi dell'analisi del sistema 2. Ragioni per l'avvio dell'analisi del sistema 3. Strumenti e tecniche di analisi del sistema.

Obiettivi dell'analisi di sistema:

1. L'analisi del sistema aiuta a scoprire i mezzi per progettare sistemi in cui il sottosistema può avere obiettivi apparentemente in conflitto.

2. Aiuta a raggiungere l'interoperabilità e l'unità di intenti dei sottosistemi.

3. Offre un mezzo per creare la comprensione delle strutture complesse.

4. L'analisi del sistema aiuta a collocare ciascun sottosistema nella sua giusta prospettiva e contesto, in modo che il sistema nel suo insieme possa raggiungere al meglio i suoi obiettivi con le risorse disponibili minime. Questo, quindi, crea la sincronizzazione tra sistemi e obiettivi.

5. Analisi del sistema significa il compromesso tra i requisiti funzionali di un sottosistema (componenti) e dei suoi sottosistemi immediatamente correlati.

6. Aiuta a comprendere e confrontare gli impatti funzionali dei sottosistemi con il sistema totale.

Pertanto l'analisi dei sistemi è una delle tecniche importanti che fornisce una visione sistematica e più ampia per comprendere, esaminare e creare o modificare il sistema per raggiungere obiettivi specifici. L'analisi e la progettazione del sistema è un processo interattivo e creativo.

Ragioni per l'avvio dell'analisi del sistema:

I motivi per l'avvio dell'analisi dei sistemi sono:

1. È necessario stabilire i confini del sistema che definiscono l'ambito e la copertura del sistema. Ciò aiuta a risolvere e comprendere i limiti funzionali del sistema, i confini del reparto nel sistema e le persone coinvolte nel sistema. Aiuta anche a identificare gli input e gli output dei vari sottosistemi, coprendo l'intero sistema.

2. L'analisi del sistema aiuta il progettista del sistema a stabilire se il sistema è di tipo chiuso o aperto e deterministico o probabilistico. Una tale comprensione del sistema è necessaria prima di progettare il processo, per garantire l'architettura progettuale necessaria.

3. È necessario definire gli obiettivi del sistema. Molte volte, si osserva che i sistemi sono storicamente in funzione e hanno perso il loro principale scopo di raggiungere gli obiettivi. Gli utenti del sistema e il personale coinvolto non sono nella posizione di definire l'obiettivo o gli obiettivi.

Poiché svilupperemo un sistema computerizzato, è necessario ridefinire o reimpostare gli obiettivi come punto di riferimento nel contesto delle attuali esigenze aziendali.

4. Lo scopo strategico dell'analisi del sistema è di cercare l'accettazione delle persone a un nuovo sviluppo. Il processo di analisi del sistema fornisce un senso di partecipazione alle persone. Questo aiuta a rompere la resistenza al nuovo sviluppo e garantisce anche l'impegno per il nuovo sistema.

5. È necessario comprendere l'importanza del sistema nell'organizzazione. Ciò getta più luce sulla sua utilità e aiuterebbe il progettista a decidere le caratteristiche di progettazione del sistema. Sarebbe possibile che posizionino il sistema in relazione agli altri sistemi per decidere la strategia e lo sviluppo del progetto.

6. Il sistema, molte volte, funge da interfaccia con gli altri sistemi. Quindi, attraverso tale interfaccia, attiva o promuove alcune modifiche nell'altro sistema. È necessario comprendere il ruolo esistente dei sistemi, come interfaccia, per gli interessi degli altri sistemi. Qualsiasi modifica o modifica apportata non dovrebbe influire sul funzionamento o sugli obiettivi degli altri sistemi.

7. L'analisi del sistema aiuta a stabilire la fattibilità da diversi punti di vista. Il sistema dovrebbe soddisfare la fattibilità tecnica, economica e operativa.

8. L'analisi del sistema aiuta a definire i requisiti delle risorse in termini di hardware e software. Quindi, se sono necessarie risorse aggiuntive, ciò significherebbe un investimento. Il management ama valutare l'investimento dal punto di vista del rendimento di tale investimento. Se il rendimento dell'investimento non è attraente, la direzione può abbandonare il progetto.

Strumenti e tecniche di analisi del sistema:

1. Grafici a griglia:

I grafici a griglia sono un metodo tabulare di rappresentazione della relazione tra due serie di fattori. Un'analisi del grafico a griglia è utile per eliminare report non necessari o elementi di dati non necessari dai report. Può anche essere usato per identificare le responsabilità di vari manager per un particolare sottosistema. Il grafico a griglia può essere utilizzato in modo molto efficace per tracciare il flusso di varie transazioni e report nell'organizzazione.

2. Simulazione:

La simulazione implica la costruzione di un modello che è in gran parte di natura matematica. Piuttosto che descrivere direttamente il comportamento generale del sistema, il modello di simulazione descrive il funzionamento del sistema in termini di singoli eventi dei singoli componenti del sistema.

In particolare, il sistema è diviso in elementi il ​​cui comportamento può essere previsto, almeno in termini di distribuzioni di probabilità, per ciascuno dei vari stati possibili del sistema e dei suoi input.

Anche le interrelazioni tra gli elementi sono incorporate nel modello. Pertanto, la simulazione fornisce un mezzo per dividere il lavoro di costruzione del modello in parti più piccole e quindi combinare queste parti nel loro ordine naturale e consentire al computer di presentare l'effetto della loro interazione l'una sull'altra.

Dopo la costruzione del modello, viene quindi attivato per simulare l'effettivo funzionamento del sistema e registrare il suo comportamento aggregato.

Ripetendo questo per le varie configurazioni di design alternative e confrontando le loro prestazioni, è possibile identificare le configurazioni più promettenti. A causa di un errore statistico, è impossibile garantire che la configurazione che fornisce le migliori prestazioni simulate sia effettivamente quella ottimale, ma dovrebbe essere almeno quasi ottimale se l'esperimento simulato è progettato correttamente.

Pertanto, la simulazione in genere non è niente di più o di meno della tecnica di eseguire esperimenti di campionamento sul modello del sistema. Gli esperimenti vengono fatti sul modello piuttosto che sul sistema reale stesso solo perché gli esperimenti sul sistema reale sarebbero troppo scomodi, costosi e dispendiosi in termini di tempo.

3. Diagramma di flusso del sistema:

Un diagramma di flusso del sistema è un diagramma o rappresentazione grafica del flusso logico di operazioni e informazioni in un'organizzazione. Rappresenta la relazione tra elaborazione di input e output considerando l'intero sistema. Un set standard di simboli viene generalmente utilizzato per la costruzione di diagrammi di flusso del sistema.

4. Albero decisionale:

Alcune decisioni comportano una serie di passaggi. Il risultato della prima decisione guida il secondo; la terza decisione dipende dall'esito del secondo e così via. In questo tipo di situazioni di incertezza decisionale circonda ogni fase, quindi affrontiamo l'incertezza, accumulata sull'incertezza.

Gli alberi decisionali sono il modello per affrontare un problema del genere. Sono anche molto importanti nel processo decisionale in una situazione probabilistica in cui è possibile trarre diverse opinioni (o alternative) (come se fossero i rami di un albero) e i risultati finali possono essere compresi.

5. Tabelle decisionali:

Le tabelle decisionali sono un metodo grafico per rappresentare una sequenza di decisioni logiche. È preparato in una forma tabellare. Elenca tutte le possibili condizioni e le serie di azioni associate. Una tabella delle decisioni è composta da quattro stub delle condizioni delle parti, voci di condizione, stub di azione e voci di azione.