Comportamento organizzativo e altri campi di studio

Leggi questo articolo per conoscere la relazione tra comportamento organizzativo e altri campi di studio.

Il comportamento organizzativo è un approccio interdisciplinare in quanto ha preso in prestito concetti, teorie, modelli e pratiche delle scienze fisiche e delle scienze sociali. Le caratteristiche principali del comportamento organizzativo si basano principalmente sulle scienze comportamentali. Il comportamento organizzativo è studiato in relazione a psicologia, sociologia, scienze politiche, antropologia, economia, scienza, tecnologia e scienze ambientali. L'OB è, infatti, chiamato una scienza comportamentale applicata.

La relazione dell'OB con altri campi di studio è descritta nel seguente diagramma:

Psicologia:

Il termine "psicologia" deriva dal greco "Psiche" mondiale che significa "anima" o "spirito". Il comportamento organizzativo studia il comportamento umano che riguarda principalmente la psicologia delle persone. La psicologia, in particolare, la psicologia industriale o organizzativa è il più grande contributore nel campo del comportamento organizzativo. Gli psicologi studiano il comportamento e gli psicologi industriali o organizzativi si occupano specificamente del comportamento delle persone nei contesti organizzativi.

La psicologia come scienza, misura, spiega e suggerisce il comportamento umano appropriato. Il comportamento individuale è governato dalla percezione, dall'apprendimento e dalla personalità. La psicologia industriale comprende il comportamento delle persone sul lavoro, in particolare in condizioni di lavoro diverse, stress, conflitti e altri comportamenti correlati dei dipendenti. Soddisfazione sul lavoro, valutazioni delle prestazioni e sistemi di ricompensa sono misurati e diretti con l'uso di teorie e modelli psicologici.

Il comportamento di gruppo nelle organizzazioni è studiato, ricercato e modellato con l'uso delle teorie della psicologia sociale. Il sistema di comunicazione nell'organizzazione, l'atteggiamento dei dipendenti, i loro bisogni ecc. Come soggetto di psicologia sociale hanno una grande influenza sul comportamento. Pertanto, molti dei concetti che interessano gli psicologi, ad esempio l'apprendimento, la motivazione ecc., Sono anche centrali per gli studenti del comportamento organizzativo. Possiamo concludere che il contributo della psicologia nel campo del comportamento organizzativo è piuttosto significativo.

Sociologia:

Anche la sociologia ha un forte impatto sullo studio del comportamento organizzativo. La sociologia si avvale di metodi scientifici per accumulare conoscenze sul comportamento sociale dei gruppi. I sociologi studiano sistemi sociali come una famiglia, una classe professionale, una folla o un'organizzazione. Studia in particolare, gruppi sociali, comportamento sociale, società, costumi, istituzioni, classi sociali, status, mobilità sociale, prestigio, ecc.

Studia il comportamento delle persone nella società in relazione ai loro simili. La sociologia contribuisce al comportamento organizzativo attraverso il suo contributo allo studio delle dinamiche interpersonali come leadership, dinamiche di gruppo, comunicazione, ecc. La socializzazione è accettata per plasmare il comportamento delle persone in cui le capacità degli individui di apprendere e rispondere ai sistemi sociali, valori, norme e social i ruoli sono accelerati e apprezzati. Gli atteggiamenti e gli schemi comportamentali degli individui e dei gruppi sono fortemente influenzati dalla socializzazione.

Antropologia:

L'antropologia si occupa delle interazioni tra le persone e il loro ambiente, in particolare il loro ambiente culturale. La cultura influisce notevolmente sulla struttura delle organizzazioni e sul comportamento delle persone all'interno delle organizzazioni. 'Anthropo' è una parola greca che significa 'uomo' e 'logy' significa 'Scienza'. Aristotele definì l'antropologia come una scienza della comprensione di sé dell'uomo. In particolare, studia la civiltà, le forme di culture e il loro impatto su individui e gruppi, le caratteristiche biologiche dell'uomo e il modello evolutivo, la parola e la relazione tra le lingue.

L'antropologia contribuisce a comprendere gli effetti culturali sul comportamento organizzativo, gli effetti dei sistemi di valori, le norme, i sentimenti, la coesione e l'interazione. La socializzazione comporta la diffusione di valori e missioni di organizzazione tra i dipendenti. L'antropologia influenza il comportamento dei dipendenti attraverso la motivazione, l'interazione, la definizione degli obiettivi, il processo decisionale, il coordinamento e il controllo.

Scienze Politiche:

Negli ultimi tempi, la scienza politica ha anche iniziato a interessare i comportamentisti organizzativi. La scienza politica è solitamente considerata come lo studio dei sistemi politici. Ma gli scienziati politici sono interessati a come e perché le persone acquisiscono potere, comportamento politico, processo decisionale, conflitto, comportamento dei gruppi di interesse e formazione della coalizione. Queste sono anche le principali aree di interesse per il comportamento organizzativo.

I partiti politici e il governo intervengono direttamente in molte attività dell'organizzazione. I principi specifici della scienza politica sono osservati nel comportamento organizzativo per la delega di autorità e responsabilità, risoluzione dei conflitti e gestione dello stress.

Nelle organizzazioni, le persone cercano il potere e il riconoscimento della leadership. La scienza politica aiuta nella gestione degli uomini in modo efficace ed efficiente. Le prospettive politiche e le politiche governative vengono analizzate approfonditamente per modellare e modificare il comportamento delle persone, perché influenzano notevolmente l'organizzazione. La legge e l'ordine del paese influenzano le persone al lavoro.

Economia:

Gli economisti studiano la produzione, la distribuzione e il consumo di beni e servizi. Gli studenti del comportamento organizzativo condividono l'interesse degli economisti in aree quali le dinamiche del mercato del lavoro, la produttività, la pianificazione e la previsione delle risorse umane e l'analisi costi-benefici.

Le condizioni economiche di un paese hanno un impatto duraturo sul comportamento organizzativo. Se le aspettative psicologiche ed economiche dei dipendenti vengono soddisfatte, sono soddisfatte e diventano ad alte prestazioni. I sistemi economici comprendono attività finanziarie, commerciali e industriali che hanno una maggiore influenza sul comportamento delle persone. Il modello di consumo nella società controlla il comportamento dei dipendenti. La società orientata al consumo testimonia un comportamento diverso dei dipendenti rispetto a quello di una società orientata alla produzione.

Scienza:

La scienza è conoscenza sistematizzata. I metodi scientifici cercano di produrre informazioni che siano oggettive nel senso che siano certificabili e indipendenti dalle opinioni o preferenze di una persona. Il metodo scientifico è la spina dorsale del comportamento organizzativo. Il comportamento organizzativo si basa sullo studio sistematizzato dei fatti, del comportamento, delle loro relazioni e previsioni.

Nuovi metodi scientifici viz. l'osservazione dei fatti e del comportamento, la spiegazione dei fatti e delle relazioni e la loro conclusione sono diventati basi importanti dello studio del comportamento organizzativo. La relazione di causa ed effetto è stabilita anche nel comportamento organizzativo come quello della scienza. La verifica della relazione e la sua quantificazione ha aggiunto all'importanza del comportamento organizzativo.

Diventa relativamente facile prevedere e modellare le persone al lavoro. Un ricercatore, nel campo dell'OB indaga su fatti nuovi, verifica teorie, ipotesi e modelli. Pregiudizio personale, conclusioni superflue e approcci stravaganti sono evitati nello studio. Una forma sistematica di indagine viene utilizzata per lo studio di vari problemi.

Tecnologia:

Il livello di sviluppo tecnologico influenza il comportamento dei dipendenti. L'era moderna è l'era dell'informatizzazione. È entrato nel quadro del modello del comportamento organizzativo. Lo studio dello sviluppo tecnologico sta diventando essenziale per comprendere il comportamento organizzativo, perché le persone sono influenzate dallo sviluppo tecnologico. Le relazioni e gli ambienti di comportamento umano si sviluppano come risultato di innovazioni tecnologiche.

La tecnologia cambia comportamento del consumatore, attività produttive, attività di distribuzione e stoccaggio. Per far fronte allo sviluppo tecnologico le persone devono essere istruite e / o tecnicamente qualificate. Dovrebbero essere responsabilmente responsabili e orientati allo sviluppo. Non qualificato o irresponsabile non avrà posto nell'età moderna innovativa. Pertanto, lo sviluppo tecnologico porta a un comportamento lavorativo efficace, una migliore cultura organizzativa e un ambiente di lavoro utile.

Ingegneria:

L'ingegneria influenza anche lo studio del comportamento organizzativo. Alcuni argomenti sono comuni all'ingegneria e al comportamento organizzativo, ad esempio misurazione del lavoro, misurazione della produttività, analisi del flusso di lavoro, progettazione del lavoro, progettazione del lavoro e rapporti di lavoro. In realtà, il comportamento organizzativo dipende dall'ingegneria per questi lavori tecnici.

Medicina:

Al giorno d'oggi, la medicina è anche venuta in connessione con lo studio del comportamento umano al lavoro. Lo stress sta diventando un problema molto comune nelle organizzazioni e nelle persone che lavorano nelle organizzazioni. La ricerca dimostra che il controllo delle cause e delle conseguenze dello stress dentro e fuori i contesti organizzativi è importante per il benessere dell'individuo e delle organizzazioni. La medicina aiuta nel controllo dello stress e dei problemi legati allo stress.

Pertanto, si può concludere che il comportamento organizzativo ha un focus interdisciplinare. Si basa su una varietà di altri campi e tenta di descrivere il comportamento anziché prescrivere come il comportamento può essere modificato in modi coerenti e prevedibili.