Inventario: è significato e tipi

Inventario: è significato e tipi!

Significato dell'inventario:

Un inventario è uno stock di beni mantenuti allo scopo di produzione o vendite future. In senso lato, il termine inventario fa riferimento a tutti i materiali, parti, forniture, strumenti, prodotti in corso o prodotti finiti registrati nei libri da un'organizzazione e tenuti nelle sue scorte, magazzino o impianto per un certo periodo di tempo. È un elenco o un programma di materiali detenuti per conto di un'impresa. Anche la quantità e il valore di ogni articolo sono menzionati in tale elenco.

Secondo RL Ackoff e MW Sasieni, "L'inventario consiste di risorse utilizzabili ma inutilizzate. Le risorse possono essere di qualsiasi tipo; per esempio, uomini, materiali, macchine o soldi. Quando le risorse coinvolte sono materiali o beni in qualsiasi fase di completamento, l'inventario viene indicato come stock. ”

In breve, il termine inventario può essere definito come "lo stock di merci, merci o altre risorse economiche che sono immagazzinate o riservate in un dato periodo per la produzione futura o per soddisfare la domanda futura.

Tipi / Classificazione dell'inventario:

Il termine inventario può essere classificato in due tipi:

1. Inventari diretti:

Gli inventari diretti sono quegli inventari che svolgono un ruolo importante nella produzione e costituiscono una parte vitale dei prodotti finiti. Questi inventari possono essere facilmente assegnati a specifiche unità fisiche. Gli inventari diretti possono essere classificati in quattro gruppi.

(i) materie prime:

Le materie prime sono le risorse fisiche da utilizzare nella produzione di prodotti finiti. Includono materiali che sono nella loro forma naturale o grezza. Ad esempio, il cotone nel caso della filanda, la canna da zucchero nel caso dello zuccherificio, i semi oleosi nel caso di un oleificio ecc. L'obiettivo principale del mantenimento delle materie prime è garantire una produzione ininterrotta in caso di ritardi nella consegna e anche per godere delle economie di acquisto su larga scala.

(ii) Prodotti semilavorati:

I semilavorati sono quei materiali che non sono al cento per cento (100%) completi sotto tutti gli aspetti, vale a dire, alcune operazioni restano ancora da fare prima che il prodotto possa essere venduto. Ad esempio, una persona che è impegnata nella produzione di mobili, può acquistare mobili non lucidati dal mercato e venderli dopo aver lucidato lo stesso.

(iii) Prodotti finiti:

I prodotti finiti sono prodotti completi che sono pronti per la vendita o la distribuzione. Ad esempio, nel caso di una fabbrica di maglieria, i maglioni, gli scialli ecc. Sono prodotti finiti.

(iv) Pezzi di ricambio:
Pezzi di ricambio significa parti duplicate di una macchina. Di solito, quasi tutti i problemi industriali riguardano i pezzi di ricambio di varie macchine che usano per la fabbricazione. Ciò consentirà loro di garantire un funzionamento regolare delle macchine che a loro volta garantiscono una produzione ininterrotta.

2. Inventari indiretti:

Gli inventari indiretti includono quegli articoli che sono necessari per la produzione ma non diventano componenti dei prodotti finiti. Normalmente includono benzina, materiali di manutenzione, materiali per ufficio, grassi, lubrificanti per olio, ecc. Questi inventari sono usati per scopi ausiliari per il business e non possono essere assegnati a unità fisiche specifiche. Questi inventari possono essere usati nella fabbrica, nell'ufficio o nelle divisioni di vendita e distribuzione.