Piano finanziario: significato, obiettivi e passaggi

Leggi questo articolo per conoscere il significato, gli obiettivi, le caratteristiche, le considerazioni e le fasi della pianificazione finanziaria!

Senso:

Un piano finanziario è una dichiarazione che stima la quantità di capitale e ne determina la composizione. Il quantum di fondi necessari dipenderà dai requisiti patrimoniali dell'azienda. Il momento in cui saranno necessari i fondi dovrebbe essere attentamente deciso in modo che le finanze vengano aumentate nel momento in cui sono necessarie. Il prossimo aspetto di un piano finanziario è determinare il modello di finanziamento. Esistono diversi modi per raccogliere fondi.

La selezione di vari titoli dovrebbe essere fatta con attenzione. I fondi possono essere raccolti mediante emissione di capitale e obbligazioni, raccolta di prestiti, ecc. Quale fonte di finanziamento dovrebbe essere aumentata e fino a che importo questi dovrebbero essere aumentati è molto importante. Una volta selezionato un modello di finanziamento, diventa molto difficile modificarlo un piano finanziario precisa anche le politiche da perseguire per la fluttuazione di vari titoli societari, in particolare per quanto riguarda il tempo della loro fluttuazione.

Obiettivi del piano finanziario:

Un piano finanziario ha i seguenti obiettivi principali:

1. Fondi adeguati:

Un piano finanziario garantirebbe la disponibilità di fondi sufficienti per raggiungere gli obiettivi aziendali.

2. Bilanciamento di costi e rischi:

Ci dovrebbe essere un bilanciamento di costi e rischi in modo da proteggere gli investitori.

3. Flessibilità:

Un piano finanziario dovrebbe garantire flessibilità in modo da adattarsi secondo i requisiti. Dovrebbe essere regolabile secondo le condizioni mutevoli.

4. Semplicità:

La struttura finanziaria non dovrebbe essere complicata emettendo una varietà di titoli. Il numero di titoli dovrebbe essere inferiore in modo che sia facilmente comprensibile.

5. Vista a lungo termine:

Un piano finanziario dovrebbe avere una visione a lungo termine. La necessità di fondi nel prossimo futuro e in un periodo più lungo dovrebbe essere presa in considerazione mentre si seleziona il modello di finanziamento.

6. Liquidità:

La liquidità dei fondi dovrebbe essere sempre tenuta presente durante la preparazione di un piano finanziario. Durante i periodi di depressione è la liquidità che può far andare avanti una preoccupazione.

7. Uso ottimale:

Un piano finanziario dovrebbe garantire fondi sufficienti per reali esigenze. Né i piani dovrebbero soffrire a causa della carenza di fondi né dovrebbe esserci un uso inutile di essi. I fondi dovrebbero essere utilizzati al meglio.

8. Economia:

Il costo di raccolta dei fondi dovrebbe essere minimo. Non dovrebbe imporre oneri sproporzionati alla società. Può essere assicurato da un adeguato mix equity-equity.

Caratteristiche / principi di un piano finanziario solido:

Un manager finanziario dovrebbe considerare i seguenti fattori mentre finalizza un piano finanziario:

1. Semplicità:

Un piano finanziario dovrebbe essere così semplice da poter essere facilmente compreso anche da un laico. Una complicata struttura finanziaria crea complicazioni e confusione.

2. Basato su obiettivi chiari:

La pianificazione finanziaria dovrebbe essere effettuata tenendo conto degli obiettivi generali dell'azienda. Dovrebbe mirare a procurarsi fondi al minor costo in modo da migliorare la redditività dell'azienda.

3. Minore dipendenza dalle fonti esterne:

Una pianificazione finanziaria a lungo termine dovrebbe mirare a ridurre la dipendenza da fonti esterne. Questo può essere possibile mantenendo una parte dei profitti per l'aratura. La generazione di fondi propri è la via delle operazioni finanziarie. All'inizio, i fondi esterni possono essere una necessità, ma la pianificazione finanziaria dovrebbe essere tale che la dipendenza da tali fondi possa essere ridotta nel corso del tempo.

4. Flessibilità:

Il piano finanziario non dovrebbe essere rigido. Dovrebbe consentire uno spazio per gli aggiustamenti man mano che emergono nuove situazioni. Potrebbe esserci spazio per raccogliere fondi aggiuntivi se si presentassero nuove opportunità. Allo stesso modo, i fondi inutilizzati, se presenti, possono essere investiti in titoli a breve e a basso rischio. La flessibilità in un piano sarà utile per far fronte alle esigenze del futuro.

5. Solvibilità e liquidità:

La pianificazione finanziaria dovrebbe garantire solvibilità e liquidità dell'impresa. La solvibilità richiede che i pagamenti a breve e a lungo termine siano effettuati alle date in cui sono dovuti. Ciò garantirà merito creditizio e buona volontà alla preoccupazione. La solvibilità sarà possibile quando verrà mantenuta la liquidità delle attività. Ci dovrebbero essere fondi sufficienti ogni volta che i pagamenti devono essere effettuati. Una corretta previsione dei pagamenti futuri sarà utile per pianificare la liquidità.

6. Costo:

Il costo della raccolta di capitale è una considerazione importante nella selezione di un piano finanziario. La selezione di varie fonti dovrebbe essere tale che l'onere dei costi dovrebbe essere minimo. Come e quando possibile, i titoli fruttiferi devono essere restituiti in modo tale da ridurre questo onere.

7. Redditività:

Un piano finanziario dovrebbe adeguare vari titoli in modo tale da non compromettere la redditività dell'impresa. I titoli fruttiferi e altre passività dovrebbero essere rettificati in modo tale da consentire alle imprese di migliorare la propria redditività.

Considerazioni sulla formulazione del piano finanziario:

Un piano finanziario dovrebbe essere attentamente determinato. Ha un impatto a lungo termine sul funzionamento dell'impresa.

Le seguenti variabili dovrebbero essere tenute a mente durante la selezione di un piano finanziario:

1. Natura dell'industria:

Il fabbisogno di fondi è diverso per vari settori. Le strutture patrimoniali, l'elemento di stagionalità, la stabilità dei guadagni non sono fattori comuni per tutte le industrie. Queste variabili influenzeranno la determinazione della dimensione e della struttura dei requisiti finanziari.

2. Condizione della preoccupazione:

La posizione di una preoccupazione influenzerà una decisione sul piano finanziario. L'avviamento della preoccupazione, il rating del credito nel mercato, le performance passate, l'atteggiamento del management sono alcuni dei fattori che saranno considerati nella formulazione di un piano finanziario.

3. Piani futuri:

Il piano futuro di una preoccupazione dovrebbe essere considerato durante la formulazione di un piano finanziario. I piani di espansione e diversificazione nel prossimo futuro richiederanno un piano finanziario flessibile. Le fonti di finanziamento dovrebbero essere tali da facilitare i fondi necessari senza alcuna difficoltà.

4. Disponibilità delle fonti:

Ci sono un certo numero di fonti da cui possono essere raccolti fondi. I pro e i contro di tutte le fonti disponibili dovrebbero essere adeguatamente discussi per prendere una decisione definitiva sulle fonti. Le fonti dovrebbero essere in grado di fornire fondi sufficienti e regolari per soddisfare le esigenze in vari periodi. Un piano finanziario dovrebbe essere selezionato tenendo conto dell'affidabilità di varie fonti.

5. Condizioni economiche generali:

Le condizioni economiche prevalenti a livello nazionale e internazionale influenzeranno una decisione sul piano finanziario. Queste condizioni dovrebbero essere considerate prima di prendere qualsiasi decisione sulle fonti di finanziamento. Un ambiente economico favorevole aiuterà a raccogliere fondi senza alcuna difficoltà. D'altra parte, condizioni economiche incerte possono rendere difficile persino una buona preoccupazione raccogliere fondi sufficienti.

6. Controllo governativo:

Le politiche governative relative all'emissione di azioni e obbligazioni, al pagamento di dividendi e tassi di interesse, alla stipula di collaborazioni straniere, ecc. Influenzeranno un piano finanziario. Le restrizioni legislative sull'utilizzo di determinate fonti, la limitazione dei dividendi e dei tassi di interesse, ecc .; renderà difficile raccogliere fondi. Quindi, i controlli governativi dovrebbero essere adeguatamente considerati durante la selezione di un piano finanziario.

Passi nella pianificazione finanziaria:

La pianificazione finanziaria prevede le seguenti fasi:

1. Stabilire obiettivi finanziari:

Gli obiettivi finanziari di una società dovrebbero essere chiaramente determinati. Sia gli obiettivi a breve che a lungo termine dovrebbero essere attentamente preparati. Lo scopo principale della pianificazione finanziaria dovrebbe essere quello di utilizzare le risorse finanziarie nel miglior modo possibile. Ci dovrebbe essere un utilizzo ottimale dei fondi. La preoccupazione dovrebbe trarre vantaggio dalla situazione economica prevalente.

2. Formulazione delle politiche finanziarie:

Le politiche finanziarie di una preoccupazione riguardano l'approvvigionamento, l'amministrazione e la distribuzione di fondi aziendali nel miglior modo possibile. Dovrebbero esserci piani chiari di raccolta dei fondi necessari e dei loro possibili usi. Le esigenze attuali e future per i fondi dovrebbero essere considerate durante la formulazione delle politiche finanziarie.

3. Formulare le procedure:

Le procedure sono formate per garantire la coerenza delle azioni. Le procedure seguono la formulazione delle politiche. Se una politica è quella di raccogliere fondi a breve termine dalle banche, allora dovrebbe essere prevista una procedura per avvicinare i creditori e le persone autorizzate ad avviare tali azioni.

4. Fornire flessibilità:

La pianificazione finanziaria dovrebbe garantire un'adeguata flessibilità in termini di obiettivi, politiche e procedure in modo da adattarsi in base alle mutevoli situazioni economiche. Il mutevole contesto economico può offrire nuove opportunità. L'azienda dovrebbe essere in grado di utilizzare tali situazioni a vantaggio della preoccupazione. Una rigida pianificazione finanziaria non consentirà all'azienda di sfruttare nuove opportunità.